CoccoLarsi

L'odore del sole sulla pelle 

Ci piace pensare che un profumo abbia davvero dei poteri magici. Ed in effetti per noi è così.
Un profumo va ascoltato. Ti racconta una storia, ti ricorda qualcosa che avevi dimenticato di te e della tua vita, risveglia memorie e ti porta indietro nel tempo.
Una memoria olfattiva che appartiene a molti di noi è l’odore dell’estate, del sole, sulla pelle.
Una giornata al mare trascorsa sulla battigia. Giochi d’infanzia. I piedi che affondano nella sabbia morbida e umida, le orme che vanno e vengono. Castelli di sabbia in riva al mare, ed in lontananza, al largo, mosconi e pedalò.

l sole che scalda la pelle e quell’inconfondibile odore di cocco e fiori esotici dolcissimo, quello del Coppertone che si diffonde a macchia in tutta la spiaggia. Un uomo che cammina sotto il sole cocente per tutta la riviera. Ha braccia forti. Ha la pelle scura come il caffè. Arriva da lontano. In molti lo aspettano. I bambini lo guardano affascinati come fosse un eroe. Chi dormiva si risveglia come per magia al suono delle sue parole.

Cocco! Coccobello! Cocco fresco!

Non era quasi mai fresco, ma era il sapore della vacanza. L’odore della felicità. Una felicità da 50 lire al pezzo. L’odore ed il sapore dell’estate italiana. Un cult. Per molto tempo, anche un ideologia di vita, ormai via via persa nel tempo .

James Heeley crea CoccoBello, un jus di verdi foglie di palma, petali di gardenia, cocco, sale marino e vaniglia, con un fondo legnoso di cedro e sandalo, che, per molti di noi ha il potere magico di riportarci indietro nel tempo, in una calda estate italiana.

Ma un profumo può anche farti viaggiare. Anche lontano. Può farti visitare luoghi che non hai mai visto. Può essere un ponte tra il passato ed il futuro. La voglia di spiagge bianche, caraibiche. La voglia di fuggire. Lontano, verso luoghi esotici. La voglia di un mare cristallino. Di un tramonto.
Questa volta su una battigia bianchissima, con un respiro nel petto che sa di pace e gioia. Si conclude lì, su quella spiaggia paradisiaca, una giornata che sa di felicità. In attesa che il sole lasci il posto alla luna ed alle stelle. Una buona compagnia al nostro fianco. Una fuga romantica. Una pina colada in mano. Quel profumo e quel sapore di cocco così esotico ed allo stesso tempo così familiare. Una memoria delicata e confortante d’infanzia che si fonde con il presente, e che carica di speranze e sogni il futuro.

Questo è Moonlight In Heaven by Kilian; sentori caldi e vibranti di noce di cocco ed un aroma lattiginoso di riso. Accenni succulenti di mango, profumo di fava Tonka che avvolge un delicato vetiver ed un delicato raggio di luce che arriva in punta di piedi, che sa di limone e pompelmo,con una punta di pepe rosa, accompagna l’arrivo della notte.