MajaïnaSin di The Different Company : il Madagascar di Emilie Copperman

Africa nei suoi colori intensi e vibranti, nelle tradizioni e nei volti sereni di uomini donne e bambini.

un mondo a se stante se guardato con attenzione;  circoscritto e limitato, e allo stesso tempo vasto ed infinito, con la sua moltitudine di paesaggi, così differenti l’ uno dall’altro.

E’ un susseguirsi di cromie ed è una sinfonia di odori che  vanno in crescendo.

L’odore del Madagascar all’inizio ti toglierà il fiato. Penetrerà deciso nelle narici e ne uscirà incerto. Una sensazione di smarrimento ti avvolgerà, ma poi, inaspettatamente e senza che tu ne possa accorgere, quello stesso odore inizierà a far parte del tuo tempo, di te.  Diventerà il tuo profumo, il profumo della tua pelle, quello intrappolato nei tuoi capelli.

L’odore del Madagascar avrà il colore rosso  della sua terra, delle case di fango, sarà polveroso come le nuvole che i piedi nudi alzeranno passo dopo passo.

L’odore del Madagascar saprà di cioccolato, di fave di cacao appena raccolte; saprà delle bacche di vaniglia Bourbon, dei mercatini colorati, colmi di cannella, peperoncino, canna da zucchero, e di zenzero; saprà del profumo di caffè, di fiori di ylang ylang e di frutti.

L’odore del Madagascar è caldo, ed è umido, come la terra dopo la pioggia.

L’ odore del Madagascar lo porterai addosso, sulla pelle, tra i capelli ed entrerà nella testa così come è successo a Emilie.

Emilie Copperman ha preso due voli per raggiungere quest’ isola;  ha percorso miglia e miglia su uno scomodo pick up e molte ore in spartane canoe. Ha deciso di esplorare, di farsi travolgere e guidare dai profumi per trovare tutti gli elementi necessari a creare la piramide olfattiva della sua avventura, del suo Madagascar.

Questa donna avventurosa ed appassionata, questo Naso curioso, è tornato a casa portando con sé materie prime eccezionali prodotte dagli agricoltori locali: uno zenzero puro grand cru (frizzante, speziato con una sfaccettatura esperidata), un'intensa cannella estratta sul posto dalla corteccia dell’albero, un estratto di vaniglia multi sfaccettato (sia coriaceo che balsamico, sia cipriato che cremoso), un accordo "crema di castagne", speziato e leggermente salato, lavorato tra l'altro con il legno di Guaiaco del Madagascar.

Il  nome di questa fragranza contiene gelosamente "Aïna", parola che significa vita in Malgascio. Ecco l’omaggio alla vita rigogliosa del Madagascar ! 

Il jus si apre fresco ed energico con piene e succose esplosioni di arance bigarade, una nota di zenzero speziata emerge nitida, ma lscia subito posto all'estratto di vaniglia d'oro del Madagascar che non nasconde le sue particolari con sfaccettature di cioccolato e muschio. I fiori sbocciano, il castagno e la cannella si contendono l'attenzione, ma l’ unica protagonista è la vaniglia che, leggermente impolverata, ci avvolge in una sensazione generale di comfort e sicurezza ostentando una scelta gourmand decisa.

 

Note di Testa: Arancia, Neroli, Bergamotto, Fiore d'Arancio, Zenzero del Madagascar

Note di Cuore: Orchidea, eliotropio, castagna, Cannella del Madagascar

Note di Fondo: Fava Tonka del Guatemala, Ambra, Sandalo, Estratto di Vaniglia del Madagascar.